Pronti ad una nuova recessione?

Mercati azionari quest'oggi molto negativi a causa fondamentalmente di un motivo: il mercato sta incominciando a pensare seriamente ad una recessione in arrivo entro 18 mesi negli Usa. Motivo? La Fed di NY calcola un indicatore, il NY Fed Probability of Us Recession, il quale è ritornato in questi giorni sopra la fatidica quota del 30%.

S&P500 and Fed Recession Index. Fonte Bloomberg.

Come potete notare dal chart, nelle due ultime recessioni l'indicatore ha anticipato le rispettive recessioni di circa 18 mesi e quindi oggi, il mercato incomincia a scontare qualcosa di simile! A questo punto la "palla" è in mano a Trump: o si sbriga a trovare un accordo commerciale con i cinesi, o davvero dovremmo ipotizzare una recessione in arrivo.

In questo contesto il dato odierno di un nuovo aumento del debito pubblicato italiano, arrivato a quota 2386.2B contro una attesa di 2364.7B, getta ovviamente benzina sul fuoco!

Tutti i nostri indicatori tecnici e macro restano sul FtseMib negativi, quindi confermiamo la nostra view cauta/negativa per il mese in corso!

FtseMib future trading system di breve: short confermato con stop profit da alzare sopra quota 20.500

Ricordiamo che domani i mercati finanziari italiani rimarranno chiusi per festività.

Buon ferragosto a tutti i nostri lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *