L’Ifo non cambia il sentiment tedesco

Dopo il Pmi manifatturiero tedesco di ieri letteralmente crollato, questa mattina abbiamo avuto la pubblicazione dell'IFO: Businness Climate in linea con le attese ma Expectations a 90.8, contro una attesa di 92. Anche questo dato quindi conferma una economia tedesca ancora in ripiegamento.

Dall'altra parte dell'oceano invece segnaliamo un Pmi manifatturiero uscito ieri sopra le attese, ma la news più importante è relativa alle dichiarazioni di Bullard (presidente Fed di St Louis) che si è detto propenso ad una struttura di pronti contro termine, da parte della Fed, permanente (la Fed acquisterebbe in qualsiasi momento Treasury in cambio di liquidità erogata) ovvero si creerebbe di fatto una sorta di QE indiretto e permanente. News, se confermata, molto supportiva.

In Europa la giornata si sta confermando leggermente positiva con titoli delle utility in buon apprezzamento.

Di seguito facciamo il punto tecnico con la nostra tabella automatica sui componenti del FtseMib:

FtseMib ed indicatori tecnici. Fonte Bloomberg su elaborazioni interne.

Come vedete dalla tabella, la maggior parte dei titoli ha un "golden cross", buon segnale supportivo per l'indice, ma pochi titoli per ora hanno un segnale di breve ("very bullish") estremamente supportivo.

Sull'Indice FtseMib future il nostro trading system rimane long, stop profit sotto quota 21.730.

Fuori dall'Italia invece, segnaliamo news molto supportive dalla società Umicore. La società, quotata in Belgio, ha appena pubblicato un importante accordo con LG per la produzione di catodi per batterie delle auto al Nickel-Manganese-Cobalto. Riteniamo che a questi multipli la società sia molto interessante per acquisti di medio periodo.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *