In attesa della Commissione Europea

Seduta positiva per tutta Europa ma FtseMib in negativo e rendimento dei Btp nuovamente al rialzo, probabilmente a causa delle attese del responso della Commissione europea. E' infatti atteso per oggi il "country report" della Commissione europea sull'Italia, dal quale conosceremo le raccomandazioni per il nostro paese, ed il rischio è che la commissione apra una procedura d'infrazione a causa dell'aumento del deficit e quindi del debito pubblico sempre al rialzo.

Se una procedura d'infrazione sarà aperta, bisognerà poi attendere l'Ecofin (riunione dei ministri finanziari) che si riunirà il 13 giugno (ma la riunione operativa si avrà l'8-9 luglio) e che deciderà se portare avanti le raccomandazioni della Commissione e quindi chiedere una manovra correttiva all'Italia.

A seguire sarà il Consiglio europeo che dovrà ufficializzare o meno l'avvio della eventuale procedura d'infrazione...insomma l'estate si conferma calda.

In attesa di conoscere le decisioni della Commissione, segnaliamo che questa mattina sono stati pubblicati i seguenti dati sull'Italia: Pmi servizi ritornato a 50 (atteso a 49.8) e Pmi composite a 49.9 (atteso 49.3).


I Pmi odierni ci segnalano un minimo di ottimismo prospettico, tuttavia le decisioni della Commissione Europea saranno il vero "trigger" di breve periodo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *