Usa Risk Control

Portafoglio Usa Risk Control

Un portafoglio sulle azioni Usa pensato per un’operatività molto tranquilla, adatta a tutti i trader ed anche ai risparmiatori, i cosiddetti padri di famiglia.

L’idea essenziale è quella di selezionare un certo numero di azioni che, almeno si spera, battano l’indice. Realizzino cioè performance migliori della media. La selezione di questi titoli avviene in base ai fondamentali (utili, crescita, etc etc). L’osservazione nel lungo periodo restituisce dati confortanti, ossia alla domanda se è possibile fare meglio del mercato sulla base dei fondamentali la risposta è si.

Questo però non basta. Fare meglio del mercato potrebbe anche significare che quando l’indice perde il 10%, il nostro portafoglio perda il 5%. Meglio certo ma mica tanto bene.

Allora si è scelto di agire come i gestori di capitali dei grandi fondi d’investimento ci si copre dai ribassi vendendo l’indice, il risultato è un portafoglio che dovrebbe (in Borsa il condizionale è d’obbligo) perdere poco nel peggiore dei casi e guadagnare comunque più dell’indice nel migliore di quelli possibili.

Allo stato quest’operatività è utilizzata dagli autori del servizio Usa Risk Control per gestire appunto un fondo d’investimento i cui dati (titoli, coperture, bilanciamenti, etc etc) saranno di  riferimento in fase di start up del servizio. Naturalmente il servizio Usa Risk Control avrà un suo Portafoglio dedicato, anche perché quello del fondo presenta una serie di titoli anche dell’area Euro in ossequio alle normative.

Gli elementi essenziali dell’operatività:

  • Portafoglio di riferimento: 100.000 euro.
  • I titoli in portafoglio variano in funzione delle trimestrali e quindi ogni trimestre, salvo accadimenti eccezionali, alcuni titoli entrano nel portafoglio ed alcuni altri ne escono.
  • Il trading viene fatto essenzialmente sulle coperture, ossia si compra e si vende l’indice ovviamente con logica contrarian. Poiché la copertura deve difendere dalle discese, l’indice sarà “venduto” e quindi in caso di mercato particolarmente direzionato al rialzo, la copertura sarà in tutto o in parte “ricomprata”. Viceversa in caso di mercato negativo la copertura sarà interamente “venduta”.

Gli autori della rubrica

  • Massimiliano Malandra, penna storica del trading italiano, si occuperà della selezione su base fondamentale dei titoli del portafoglio e firmerà la gran parte degli articoli atti a spiegare, commentare e quindi seguire l’andamento del portafoglio. La consapevolezza delle scelte operate infatti risulterà importante per quei lettori che avranno la bontà di seguirci.
  • Enrico Malverti, uno dei migliori esperti di analisi algoritmica e trading systematico nel panorama del ToL italiano si occuperà invece della gestione delle coperture dell’indice avvalendosi dei suoi sistemi automatici