Authors Posts by Ascanio Leandro Strinati

Ascanio Leandro Strinati

Author Image
209 POSTS 0 COMMENTS
Classe 1970, ha iniziato ad interessarsi di Borsa nel 1993. Nel 1996 abbandona la carriera di ufficiale dell’Esercito (Genio Trasmissioni) per dedicarsi al trading e all’editoria finanziaria. Giornalista – pubblicista ha collaborato con diverse testate giornalistiche (Borse&Finanza, Gazzetta di Modena, PC&Borsa, etc etc). Per diversi anni ha tenuto una rubrica di analisi tecnica su “Economia” del gruppo Rieffeser (Il Resto del Carlino, La Nazione, Il Giorno). Socio fondatore, è stato amministratore delegato e vice direttore di LombardReport.com, storica testata giornalistica on line di borsa. Dal 1999 organizza Il Campionato di Borsa con denaro reale, la ITCup, che ha sfornato personaggi di primissimo piano nel panorama del ToL italiano. Attualmente direttore della testata on line itConsilium, blogger sulle testate del gruppo Browneditore (FinanzaonLine, Borse.it, Finanza.com), collabora con Trading Library e con il portale Eduweb. Coautore del libro “Guida al Trading di Borsa” edito da Il Sole 24 Ore. Appassionato di storia (soprattutto militare), di energie alternative e delle tematiche dello sviluppo sostenibile, è socio e consigliere d’amministrazione di società di produzione di energia fotovoltaica.

0 301

Archiviati riunioni OPEC ed appuntamenti elettorali vari ci sono un paio di appuntamenti di politica monetaria, vedasi figura.

Gli esiti elettorali sono stati quelli che tutti sappiamo ed hanno prodotto, almeno per ora, una cauta attesa.

Tra gli appuntamenti che si profilano all’orizzonte quello che potrebbe risultare più interessante del previsto è la riunione della BCE del 8 dicembre (quando in Italia tutti stanno decorando l’albero di Natale).

L’esito che tutti si aspettano è una conferma della politica monetaria oltre il 2017. Ma proprio perché tutti se lo aspettano vuol dire che i mercati hanno scontato la notizia. Quindi una NON notizia potrebbe non essere accolta troppo bene, almeno nel breve.

Mi rendo conto che il ragionamento è lievemente contorto ma … ambasciator non porta pena. Il nostro mestiere è anche quello di avvisare delle possibilità che si profilano all’orizzonte.

Vi lascio intanto al seguente grafico con l’andamento delle quotazioni del decennale italiano e tedesco, del Euribor e dell’andamento dei tassi di finanziamento della BCE (il nome sarebbe più tecnico ma prendetelo per buono). L’immagine complessiva non è esattamente rassicurante.

image-image002-png01d24995-17bcce50

 

 

0 261
Proponiamo ai nostri lettori un altro segnale operativo del Portafoglio di Investimento modello MultiAsset. Ancora una volta cerchiamo di cavalcare il mercato obbligazionario. Nel merito: Come da previsioni mercati molto volatili e noi cerchiamo di sfruttare a nostro vantaggio questa

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 283

S&P500: Pullback in corso

Come previsto, dopo aver trovato un importante target rialzista, l’S&P500 ha ritracciato leggermente nella passata ottava, lasciando ancora aperta la porta ad ulteriori pullback che potrebbero estendersi fino a quota 2160. La tendenza di breve resta quindi per un ritracciamento che potrà avvenire nella prossima ottava, tuttavia la tendenza di medio resta saldamente positiva e solo una inversione del Macd proprietario, potrebbe mettere in dubbio l’attuale e forte trend di medio.

sp500-4122016

 

Stoxx600: Segnali di forza in aumento

Anche nella passata ottava abbiamo assistito a nuovi segnali di forza prospettici, tuttavia mancano all’appello alcuni importanti indicazioni qualitative, fra le altre la percentuale di titoli up che per ora non ci sta dando input positivi. La tendenza di medio resta laterale, ma una chiara rottura multiday della resistenza di quota 52 euro, sarà un primo importante segnale positivo che sarà da valutare con attenzione con la chiusura settimanale.

Significativo supporto in corrispondenza della medio a lungo periodo, in verde tratteggiato.

stoxx-600-4122016

 

Wti: Io faccio il pieno!

Come da previsioni li wti ha raggiunto il primo target e la posizione lunga di oil nel nostro portafoglio di investiment MultiAsset inizia a dare soddisfazioni. Qualche lettore ci chiede quando fare profitto: la gestione di una posizione è il vero segreto di successo di un trader e molti elementi sono di carattere assolutamente soggettivi. Tuttavia la nostra idea è che il wti potrà nelle prossime ottave rompere gli attuali massimi di breve e raggiungere il prossimo target di quota 55. Restiamo quindi per ora long ed attendiamo eventuali indicazioni contrarie dai nostri indicatori proprietari che per ora, sono tutti in tendenza up.

4122016

 

 

0 425
Portafoglio MultiAsset: equity reale a partire da metà febbraio

Opec taglia la produzione mondiale di oil con un accordo storico, ma le nostre analisi già lo avevano ipotizzato.

La nostra view sull’oro nero è infatti positiva già da tempo e recentemente, secondo le nostre analisi quantitative, la nostra visione si è maggiormente rafforzata.

Riteniamo quindi che sia da tenere ancora long la nostra posizione sull’OIL ed eventualmente incrementarla tramite buy su singoli stocks. Per info sui nostri preferiti scriveteci al solito indirizzo info@itconsilium.it.

Prossimo target area 52, ma non crediamo sia l’ultimo.

L’etf sull’Oil però non è la sola fonte di soddisfazione del nostro portafoglio MultiAsset.

In figura vedete l’equity dell’operatività a patire dall’inizio del servizio (metà febbraio). Da notare che tali risultati si sono ottenuti con il solito maniacale controllo del rischio, non a caso abbiamo tenuto oltre un terzo di liquidità in media, e soprattutto a fronte di un mercato equity domestico da -20%, un eurostoxx da -7% ed un indice di fondi bilanciato in sostanziale pareggio.

 

PS

Per chi completezza di trattazione ecco l’asset allocation del Portafoglio MultiAsset.

multi-asset-al-2-dicembre-asset

0 452
Sottoponiamo all’attenzione dei nostri lettori due titoli che, sebbene fra di loro molto differenti per ambito operativo (scelta non casuale), presentano una configurazione grafica simile: Idea di rimbalzo da supporti importanti. Comprare sui minimi è sempre attitudine perigliosa ma quando

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 455

Metti un sabato mattina, diciamo il 26 novembre.

Metti un gruppo di trader/relatori di altissimo valore, del tipo di Luca Barillaro, Enrico Malverti,  Gabriele Bellelli,  Saverio Berlinzani, Marco Tosoni e Giovanni Lapidari per parlare di prospettivi, rischi ed opportunità del post Brexit ed elezioni USA

Metti una finalità decisamente positiva, del tipo aiutare le popolazioni colpite dal terremoto.

Non sarebbe davvero un sabato mattina interessante?

 

Risparmi alla riscossa 2

SABATO 26 NOVEMBRE,
c/o Michelangelo Business Center

Viale Virgilio 52 – 41123 – Modena

oppure in DIRETTA STREAMING da dove vuoi tu..

 

 

Come partecipare

 

 

 

 

 

0 547
Ovviamente non stiamo discutendo delle opinioni politiche di chi scrive (assolutamente utili a nessuno) ma della percezione dei mercati sul tema. Ma andiamo con il solito ordine   S&P500: volatilità a nuovi minimi Crolla a nuovi minimi la volatilità Usa

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 472
Pronti al buy? Il Dow Jones Industrial sta rispettando perfettamente i noti conteggi di DeMark e quindi è arrivata l’ora di un update. Abbiamo un TD9 oggi e quindi, un pullback di 1-4 giorni è più che possibile, ma questo

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 279

Articolo FREE previa registrazione

Quando l’analisi è più furba di chi la fa. Ci siamo lambiccati tutti il cervello pensando chi avrebbe vinto le elezioni USA e, ben più importante, cosa questo avrebbe potuto significare per i mercati. Invece bastava disegnare un paio di

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 461

Quando i mercati notturni (anticipatori delle aperture) ti segnano -5% che altro vuoi fare?

Ha vinto Trump. Un giornalista ha commentato: “…è come vedere la Brexit incarnata”. Non ha tutti i torti, almeno dal punto di vista dei mercati. Si badi bene: dare giudizi politici non è il nostro mestiere ma che la vittoria di Trump fosse vista come una iattura dai mercati è semplice cronaca.

E adesso?

Adesso corsa ai beni rifugio. Siamo stati facili profeti quando segnalavamo l’oro come metro, oggi +2,5%.

Certo possiamo dirci che dietro una crisi c’è sempre un’opportunità. O per declinarlo sul mercato che l’eccesso di ipervenduto è una buy opportunity.

Ad esempio l’SP500 a 2.000 punti diventa conveniente. Oppure se il decennale italiano (Btp) andasse a 2% sarebbe, almeno alcune emissioni, certo interessante. E via di questo passo.

Oggi però prendiamo le botte… e ce le teniamo.

 

PS

Al momento di andare in pagina l’Italia apre a -2,5. Il primo pensiero è “non c’è neppure troppo male”, solo il primo però.