Authors Posts by Alessandro Aldrovandi

Alessandro Aldrovandi

Author Image
77 POSTS 1 COMMENTS
Trader privato e libero professionista, modenese, laureato a pieni voti in Economia e Commercio, è socio AIAF ed è stato socio SIAT, si occupa di mercati finanziari da quasi 20 anni. Ha lavorato in EPTA SIM, con incarichi nella divisione “Eptatrading” dedicata al trading online, e in PRIVATE & CONSULTING SIM come membro del Team di consulenza. Attualmente si dedica esclusivamente alla negoziazione per conto proprio di futures italiani ed esteri, con strategie discrezionali e quantitative. Organizza periodicamente corsi di formazione, anche in collaborazione con i principali broker online, ed è stato più volte relatore sia all’ITFORUM di Rimini che al TOL EXPO di Borsa Italiana. Nel 2011 ha partecipato alla prima edizione della “Notte bianca del trading” durante il TFFORUM di Taranto, operando nelle ore notturne sui mercati americani ed asiatici. Ha pubblicato i libri “Trading intraday sul Future S&P/MIB” (Experta, 2004), “Il trading con la Tick Distribution” (Tradinglibrary, 2009) ed è coautore della “Guida Forex 2012” (Editrice Le Fonti, 2011). Interviene spesso nelle trasmissioni televisive sul canale finanziario ClassCNBC e pubblica articoli per varie testate giornalistiche, tra cui la newsletter ITForum.

0 435
Dal mese di ottobre stiamo assistendo ad una costante discesa dei mercato obbligazionario europeo. Riteniamo che questo movimento sia dovuto ad uno spostamento di flussi monetari pronti per cavalcare il rendimento dei Titoli di Stato americani, che da prossimo dicembre

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 607
Equity line servizio World Dynamic Index dal 1/1/2015 al 31/10/2016 rapportata al benchmark (MSCI world)
Equity line servizio World Dynamic Index dal 1/1/2015 al 31/10/2016 rapportata al benchmark (MSCI world)

La scommessa del Portafoglio World Dynamic Index: massimizzare il rendimento riducendo il rischio.

Follia? Assolutamente no, almeno speriamo.

 

Anche nel mese di ottobre il nostro portafoglio WORLD DYNAMIC INDEX è riuscito ad ottenere un risultato positivo, raggiungendo il proprio massimo storico di NAV.

I mercati sui cui eravamo investiti ci hanno sicuramente aiutato, ma la metodologia adottata (la metodologia Risk Parity) ha permesso di migliorare ulteriormente la qualità della performance: il rischio complessivo del portafoglio, infatti, si è ridotto all’1,48% contro un rendimento del 19,19% in soli 22 mesi.

(NDR:

la metodologia Risk Parity si basa su un asset allocatione ‘pesata’  per la volatilità. Il tema è stato affrontato più diffusamente alla conferenza itConsilium tenuta in occasione dell’ITF2016 di Rimini. Ecco il link video con gli interventi di Alessandro Aldrovandi e Massimiliano Malandra, rispettivamente ai minuti 9 e 37 circa).

 

Novembre non sarà altrettanto facile e quasi tutto dipenderà dagli Stati Uniti. Tra le elezioni presidenziali (Trump, visto come fumo negli occhi da Wall Street, in rimonta nei sondaggi), l’imminente aumento dei tassi Fed (dicembre) e l’indice S&P500 che ha violato il supporto di 2.120, i mercati azionari potrebbero subire un discesa piuttosto importante. Già in questi primi giorni del mese, infatti, la volatilità è in forte aumento (VIX oltre i 18 punti) e le quotazioni sono in calo.

asset
Asset allocation 31/10/2016

La percentuale del 48,81% di liquidità ci permette di stare tranquilli, ma a breve non sono esclusi segnali operativi che possano ridurre la quota azionaria del WDI e/o modificare la tipologia dell’investimento obbligazionario sia in termini di qualità che di duration.

report
Report operativo
rendimenti
Rendimenti mensili

 

 

 

0 598

Articolo FREE previa registrazione

Per qualche settimana le quotazioni sono rimaste congestionate in un trading range con una spiccata vocazione rialzista. Il superamento del livello 16.730 punti ha permesso all’indice di chiudere il Gap down a 17.120.   Il mercato azionario italiano sembra essere

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 508

Il rendiconto mensile di settembre è l’occasione giusta per dare un giro d’orizzonte alla situazione dei mercati globali.

La turbolenza del mese di settembre non ha minimamente inciso sul nostro portafoglio World Dynamic Index, grazie alla scarsa esposizione sul mercato azionario. Anzi, il controvalore assoluto ha raggiunto nuovi massimi con una ulteriore riduzione della volatilità, assestatasi vicino all’1,5%, così come è aumentato il differenziale di rendimento rispetto al benchmark.

L’operatività non è stata particolarmente dinamica e solo nelle ultime sedute abbiamo provveduto ad effettuare alcuni acquisti, soprattutto su commodities che riteniamo sottovalutate e stagionalmente interessanti.

equity

 

report

 

Leggi l’analisi del precedente rendiconto mensile

Abbonati al servizio

Chiedi maggiori informazioni: info@itconsilium.it

 

 

 

0 450
Suggeriamo un incremento di esposizione agli abbonati del Portafoglio World Dynamic Index che, fedele al proprio nome,  spazia su temi molto diversi In questo settembre così negativo per i mercati finanziari, riteniamo interessante cominciare ad effettuare piccoli acquisti su alcuni titoli,

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 991

Come spesso accade in situazioni simili a quella avvenuta la scorsa settimana, dove un mercato azionario fortemente rialzista da qualche settimana ha visto invertire completamente la rotta nel giro di poche ore, i piccoli investitori tendono a cadere sempre nella stessa trappola psicologica: troppa rigidità con le aspettative e troppa flessibilità con le regole di trading (mentre invece dovrebbe essere il contrario…).

Se fino a giovedì sera, qualche risparmiatore cominciava a mangiarsi le dita per non aver acquistato azioni durante l’estate e, pur di non perdere il treno in corsa, sarebbe stato disposto ad entrare pesantemente sul mercato, a maggiore ragione vorrebbe farlo già da oggi visto lo sconto del 3-4% alle quotazioni attuali; o perlomeno questa è l’impressione che abbiamo avuto leggendo le mail ricevute questa mattina dai nostri clienti più dinamici, sempre pronti ad operare.

Ciò significa che sono rimasti convinti che le Borse debbano continuare a salire. Ed ecco la trappola: ci si intestardisce per un long che è stato mancato in precedenza e si perde lucidità nell’analizzare un mercato che ha smentito ogni segnale operativo in tal senso.

Infatti, osservando il grafico settimanale dell’ETF LYXOR UCITS MSCI WORLD, azionario internazionale e benchmark del nostro portafoglio WORLD DYNAMIC INDEX, è possibile notare come da più di un anno i prezzi siano inseriti in un contesto ribassista di medio termine, seppure dalla scorsa primavera (soprattutto grazie ai paesi emergenti) il trend sia tornato ad essere crescente.

Il ribasso appena avviato, comunque, ha buone probabilità di estendersi ancora molto. Innanzitutto il primo timido supporto si trova in area 144, mentre quello successivo sul livello 135. Insomma, lo spazio di discesa è di circa un altro 10%, cui si aggiungono le criticità macroeconomiche dell’Europa (crescita del Pil, politica monetaria sempre più “scarica”, prossimi aggiornamenti di rating) e l’aumento dei tassi americani.

Per cui, in definitiva, non c’è fretta per comperare oggi o domani. Rimaniamo in attesa.

 

Grafico weekly dell’ETF LYXOR UCITS MSCI WORLD

immagine

0 562

Commento all'andamento del Portafoglio WDI. In apertura l'equityline del servizio (rosso) in rapporto all'andamento dell'indice MSCI World.

Durante il mese di agosto non sono state effettuate operazioni. Solitamente, infatti, si tratta di un periodo piuttosto incerto e volatile, pertanto abbiamo preferito rimanere molto liquidi e non essere esposti al mercato.

In realtà, la situazione che si è verificata è stata molto diversa rispetto a quella dello scorso anno (si ricorderà il panic selling avvenuto dopo ferragosto) e le quotazioni hanno mostrato un andamento pressoché laterale, con solo qualche mercato decisamente al rialzo. Ed è questo, in effetti, l’unico nostro rammarico: non aver saputo leggere bene la positività dei paesi emergenti, né aver creduto che Wall Street potesse realizzare nuovi massimi assoluti.

Esaminando il report riportato di seguito, comunque, possiamo ritenerci soddisfatti e pronti per allocare le risorse disponibili. Più precisamente, per le prossime settimane, sono già previsti ingressi su alcuni Etf azionari che monitoriamo da tempo e che riteniamo interessanti.

 

 

 

Report:

report

 

Asset Allocation

assetallocation

 

Operazioni:

operazioni1

operazioni2

 

 

Rendimenti:

rendimenti

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0 439
Da qualche settimana il rally che ha accompagnato alcune delle principali Borse internazionali a recuperare i livelli pre-Brexit sembra essersi arrestato. Molti mercati, infatti, si stanno muovendo in uno stretto trading range laterale, con un abbassamento della volatilità. Prima o

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 413
Il processo di diversificazione dettato dal “Risk parity” applicato al nostro portafoglio WORLD DYNAMIC INDEX ci ha dato notevoli soddisfazioni soprattutto per quanto riguarda gli investimenti sul COTONE e l’AZIONARIO AFRICANO. A differenza dei mercati più tradizionali, infatti, hanno mostrato

Si deve essere loggati per vedere questo contenuto. Effettuare Login per accedere. 

0 408

 

Di seguito lista grafici aggiornati. I grafici principali saranno riportati anche nella apposita sezione del portafoglio e saranno disponibili sino al prossimo aggiornamento

 

AGGIORNAMENTO AL 30/6/2016

PORTAFOGLIO

Immagine1

 

ASSET ALLOCATION

Immagine2

 

REPORT

Immagine3

 

OPERAZIONI EFFETTUATE

Immagine4

Immagine5

 

EQUITYLINE vs Benckmark

Immagine6

 

RENDIMENTI MENSILI

Immagine7

 

RENDIMENTI vs Benchmark

Immagine8

 

RENDIMENTI e VOLATILITA’

Immagine9

 

PREMIO per il RISCHIO

Immagine10